Tags

Ieri sera, arrivata a casa dopo una giornata estenuante da lavoro, avevo solo voglia di ciboin quantità industriali e un filmone strappa lacrime.
Dato che correva l’anniversario di Pretty Woman, mi sono sparata di nuovo la storia super romanticona della prostituta più fortunata dell’universo e un bel piatto di gnocchi al pesto, mandando a quel paese la mia super dieta da prova costume. Ormai finita nel dimenticatoio.
Mentre cucinavo, un’ illuminazione.
Dato che ne esco da uno scaricamento epocale, mentre guardavo la pentola dell’acqua e man mano osservavo gli gnocchi che salivano in superficie, lì, in quel momento, la mela in testa.
E’ inutile, i tempi saranno pure cambiati, ma è lo gnocco che deve salire in superficie.
E’ lo gnocco che deve, con tutto il suo tempo, avere il coraggio, il tempo e la maturità di salire ed essere pronto per essere mangiato.
Gli uomini, è inutile che li andiamo a cercare noi, che facciamo le cacciatrici.
La maggior parte, scapperanno sempre, perchè ancora immaturi.
Aspettiamo che siano loro a venire da noi.
Chi ha voglia di mangiare uno gnocco mal cotto?
Aspettiamo con bramosia che vengano su, con estrema pazienza, così da poter dire soddisfatte, come la nostra amica Benedetta Parodi, cotto e mangiato!
Poi per carità, se va male anche lì, nessuna ci vieta di masticarli e sputarli con estrema eleganza!

Advertisements